• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Roma, al via le celebrazioni per i 60 anni dei Trattati Ue

Lazio

ROMA, 17 MARZO - Si aprono oggi le celebrazioni del Parlamento italiano per il sessantesimo anniversario della firma dei Trattati di Roma. Le due camere hanno indetto una Conferenza nella quale si riuniranno i Presidenti dei Parlamenti nazionali degli Stati Membri e del Parlamento europeo. [MORE]

Nelle due sessioni di lavoro, in mattinata presso la Camera e il pomeriggio al Senato, i Presidenti faranno un bilancio dei risultati ottenuti nei passati 60 anni e discuteranno sul ruolo che i parlamenti nazionali possono ricoprire nell'ottica del rilancio dell'Ue.

Alla Camera interverrano Romano Prodi, che ha presieduto la Commissione europea dal 1999 al 2004, e Maria Romana De Gasperi, presidente onoraria della Fondazione De Gasperi. Successivamente prenderanno la parola i rappresentanti dei parlamenti degli altri paesi che, con l'Italia, 60 anni fa sottoscrissero i Trattati di Roma: Belgio, Francia, Germania, Lussemburgo e Olanda, per poi lasciar spazio ai Presidenti dei parlamenti degli altri stati membri. A Palazzo Madama, a partire dalle ore 16, interverranno il Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani, il Presidente del Consiglio europeo Donald Tusk, recentemente rieletto, e il Vice Presidente della Commissione europea Frans Timmermans. A seguire, il presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano, il senatore a vita, già Presidente del Consiglio e Commissario europeo, Mario Monti e Sofia Corradi, ideatrice del programma Erasmus. A tenere l'intervento conclusivo sarà il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni.

Le celebrazioni inizieranno in data odierna, ma i Trattati furono in realtà firmati il 25 marzo del 1957. Quel giorno vennero sottoscritti il trattato istitutivo della Comunità economica europea (TCEE) e il trattato istitutivo della Comunità europea dell'energia atomica (TCEEA o Euratom), meglio noti come "Trattati di Roma". Insieme al trattato che istituisce la Comunità europea del carbone e dell'acciaio, la CECA, firmato nel 1951, tali trattati rappresentano il momento costitutivo della Comunità europea.

La Conferenza non sarà l'unica iniziativa: il 25 marzo si terrà a Roma la "Marcia per l'Europa" contro i nazionalismi e i populismi e nello stesso giorno si svolgerà il Corteo per "La nostra Europa", evento promosso da organizzazioni di vario genere (sigle sindacali, movimenti politici e associazioni ambientaliste) sparse per l'Ue. Il ministero dello Sviluppo economico realizzerà inoltre un francobollo commemorativo dei 60 anni dei Trattati.

Ulteriori informazioni sugli eventi organizzati in tutta Europa su europa.eu .

Marta Pietrosanti

nella foto la delegazione italiana di firmatari dei Trattati di Roma (fonte: politicheeuropee.it)