• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Roma, Marino vince le primarie del centrosinistra

Lazio

ROMA, 7 APRILE 2013 – Sarà Ignazio Marino il candidato di centrosinistra che alle prossime elezioni di maggio concorrerà alla carica di primo cittadino della Capitale. Lo scrutinio non è ancora terminato nei 240 seggi della città, ma in base alle schede scrutinate fino a questo momento la vittoria di Marino sembra ormai certa, tanto che gli altri sfidanti si sono già affrettati a congratularsi con il vincitore.

Secondo quanto comunicato dal comitato Roma Bene Comune sono stati tra 100 mila e 102 mila gli elettori che oggi si sono recati alle urne per scegliere il candidato che a maggio dovrà sfidare l'attuale sindaco di Roma Gianni Alemanno, il candidato del Movimento 5 Stelle, Marcello De Vito e l'imprenditore Alfio Marchini.

«Grazie a tutti i romani che hanno trasformato questo esperimento di democrazia in una grande gioia - è il commento a caldo di Ignazio Marino - Ora dobbiamo liberare il Campidoglio da una politica oscura e dal malaffare. Noi cambieremo tutto», dichiara ai suoi sostenitori presso il comitato elettorale del quartiere San Lorenzo.

Marino, chirurgo e senatore del Partito Democratico, ha battuto gli altri cinque candidati Davide Sassoli, Paolo Gentiloni, Patrizia Prestipino, Gemma Azuni e Mattia Di Tommaso. «Ho chiamato Ignazio Marino per fargli i complimenti e dargli appoggio pieno. Per vincere serviranno migliori energie città», scrive Paolo Gentiloni sulla sua pagina Twitter. Congratulazioni arrivano anche dagli altri candidati sconfitti nella battaglia per le primare. «Ho telefonato ad Ignazio Marino per fargli i complimenti. Ora uniti per vincere la battaglia del Campidoglio», è il commento di Davide Sassoli. «E ora puntiamo sulla 'cura Marino' per Roma! Congratulazioni», scrive Patrizia Prestipino. «Ho telefonato a @ignaziomarino per complimentarmi per risultato #primarieroma – scrive su Twitter Gemma Azuni - Ora tutto il centrosinistra unito per mandare a casa Alemanno».[MORE]

Polemiche in giornata per una frase di Cristiana Alicata, membro della direzione regionale del Pd Lazio. «Le solite incredibili file di Rom che quando ci sono le primarie si scoprono appassionatissimi di politica», scriveva Alicata questa mattina sulla sua pagina Facebook. Accusata di razzismo, in serata ha replicato alle accuse: «Scambiare per razzismo il denunciare strani movimenti in alcuni seggi delle primarie oltre tutto noti a tutti, è ipocrita. La democrazia viene umiliata e offesa dal voto di scambio e la colpa è di chi lo denuncia, non di chi lo fa».

Lo scrutinio proseguirà ancora nelle prossime ore. I dati definitivi potrebbero arrivare in tarda serata, mentre per quelli relativi ai candidati a minisindaco nei Municipi della Capitale si dovrà presumibilmente attendere domani.

(foto da www.romabenecomune.it)

Serena Casu