• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Sarah Scazzi: ad Avetrana un giallo in pieno stile Laura Palmer

Puglia

Sarah Scazzi come Laura Palmer. Le attinenze del giallo sono innumerevoli - ambientazione, movente sessuale, assassino perverso, rivalità -, manca fortunatamente il movente satanico. Mezze verità e nuovi elementi probatori sono emersi nelle ultime ore dall’oceano mediatico di Avetrana.[MORE]

La permanenza in acqua per oltre 40 giorni del corpo esanime di Sara Scazzi non permetterà, nel corso dell’esame autoptico, di rilevare tracce e segni di abuso sessuale sul cadavere della quindicenne, barbaramente assassinata dallo zio Michele Misseri il 26 agosto scorso, in circostanze ancora da decifrare. 

Eventuali prove di violenza sessuale – macchie di sangue, lacerazioni et al. - potrebbero essere rilevate dagli specialisti della scientifica incaricati di rintracciare il Dna di Misseri sul corpo irriconoscibile della ragazzina.

E' stato lo stesso Misseri a rivelare agli inquirenti, durante la confessione fiume in differita tv, di aver abusato sessualmente della nipote quando il cuore di Sarah aveva già cessato di battere.

Per queste dichiarazione Misseri è accusato di vilipendio di cadavere, oltre che di omicidio volontario aggravato dal motivo abietto e di occultamento di cadavere. Sul contenuto della confessione sono in corso indagini per verificarne la veridicità.

Pm e magistrati sono in attesa degli esiti sull'esame del Dna compiuto dai carabinieri dal quale potreb-bero arrivare risposte certe sulla violenza sessuale e sugli eventuali complici dello “zio orco”.

M.R.