Senegalese denunciato nel Foggiano per caporalato, sequestrati 2 furgoni

70
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
FOGGIA, 31 AGOSTO - Nel corso di controlli anticaporalato nelle campagne tra Foggia e San Severo, L...

FOGGIA, 31 AGOSTO - Nel corso di controlli anticaporalato nelle campagne tra Foggia e San Severo, La Polizia di Stato del Reparto Prevenzione Crimine di Bari ha denunciato un cittadino senegalese di 54 anni e sequestrato due furgoni adibiti al trasporto di braccianti stranieri.

A Borgo Mezzanotte frazione di Manfredonia (FG) i poliziotti nell'ambito di controlli effettuati nel territorio di San Severo, impegnati in operazioni di contrasto del fenomeno del caporalato e dello sfruttamento della manodopera clandestina, hanno adocchiato un furgone sospetto che procedeva sulla SP16.

Alla vista delle pattuglia il mezzo si è bloccato e tutti gli occupanti, circa una quindicina di persone, si sono date alla fuga tra le campagne.
Il furgone, con targa bulgara, è stato sequestrato.
Lo straniero che lo conduceva, un presunto caporale 54enne di nazionalità senegalese, che aveva con sè un foglio con annotati 16 nomi ed uno schema per il conteggio delle giornate lavorative, è stato denunciato a piede libero per intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro.

Nella stessa località, è stato rinvenuto un altro furgone, già abbandonato dagli occupanti che avendo notato la presenza delle pattuglie della polizia nei dintorni si sono dileguati nei campi.

Dal 4 agosto ad oggi la Polizia ha svolto 18 servizi finalizzati a contrastare il fenomeno del caporalato, impiegando 166 agenti, arrestato due persone e denunciandone 3, sequestrando 14 mezzi adibiti al trasporto di braccianti agricoli.

Luigi Palumbo

InfoOggi.it Il diritto di sapere