Sicurezza: Orlando, Fermeremo provvedimento disumano e criminogeno

222
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
PALERMO, 3 GENNAIO - "La posizione che ho ritenuto di assumere e' assolutamente istituzionale. ...

PALERMO, 3 GENNAIO - "La posizione che ho ritenuto di assumere e' assolutamente istituzionale. Come sindaco ho preso atto che il decreto sicurezza, per quanto riguarda le parti di competenza dell'amministrazione comunale, contiene lesioni dei diritti costituzionale e della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo, con palese violazione dei diritti". Lo ha detto il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, capofila del movimento dei primi cittadini che intende sospendere gli effetti del provvedimento nazionale sulla sicurezza, intervenendo a Radio Anch'io su Radiouno. "Ho ritenuto opportuno - ha aggiunto - facendo, riferimento ai principi costituzionali, di sospendere l'applicazione del provvedimento per quanto attiene le competenze di comuni, in particolare quella che riguarda la residenza anagrafica dei soggetti presenti legittimamente nel territorio nazionale: e' un provvedimento disumano, perche' viola i diritti umani, e criminogena perche' trasforma in illegali persone che sono legittimamente nel nostro territorio".  

Fonte immagine (Giornale di Sicilia)

InfoOggi.it Il diritto di sapere