Mogadiscio: due autobombe provocano almeno 13 morti e diversi feriti
Estero Liguria Roma

Mogadiscio: due autobombe provocano almeno 13 morti e diversi feriti

sabato 28 ottobre, 2017

MOGADISCIO, 28 OTTOBRE – Due esplosioni hanno interessato Mogadiscio, una vicino al Nasa-Hablod, un noto hotel frequentato da politici e funzionari di governo, l'altra nei pressi "del Parlamento, dove c'erano forze militari".[MORE]

Riferisce così il sito del quotidiano Independent, che cita un ufficiale di polizia, Nur Mohamed. Stando ad un primo bilancio, sarebbero almeno tredici le vittime e diversi i feriti. Hanno perso la vita nelle esplosioni il capo del distretto della polizia e un deputato.

Sarebbero state due autobombe presumibilmente guidate da kamikaze a causare entrambe le esplosioni. Inoltre, l'attentato è stato rivendicato dall'organizzazione integralista islamico-somala al-Shabaab, che riferisce della presenza dei suoi terroristi all'interno dell'hotel, dove si continuano a udire colpi di arma da fuoco.

In seguito all’attentato che provocò oltre 350 vittime, il presidente somalo Mohamed Abdullahi Mohamed ha cercato di sensibilizzare la cittadinanza promuovendo l’opposizione all'organizzazione integralista islamico-somala degli al-Shabaab ovvero una cellula di al Qaeda dal 2012 che vuole imporre alla Somalia una versione estrema della sharia, la legge islamica.

 

Luna Isabella

(foto da agi.it)

Argomenti:
Autore