• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Luca Abete torna dal politico disonesto [Video]

Campania

NAPOLI, 3 GIUGNO 2013 - Qualche tempo fa Luca Abete si era occupato di un incredibile caso di truffa. L’inviato campano di Striscia la Notizia aveva denunciato la storia di un politico furbacchione che prometteva posti di lavoro in cambio di soldi. Le telecamere del tg satirico di Canale 5 erano riuscite a riprendere l’uomo mentre spiegava ai suoi “clienti” le modalità di assunzione garantendo che si trattava di un posto fisso e giustificando il denaro richiesto, circa 3mila euro, come una sorta di “donazione” a non meglio specificati sindacati. Ma naturalmente era tutto falso e anche l’azienda che avrebbe dovuto assumere queste persone aveva smentito categoricamente ogni cosa.

Oggi, l’inviato di Striscia Luca Abete, ha deciso di tornare, nuovamente, da una delle persone “truffate” per capire se qualcosa fosse cambiato e se il politico avesse restituito i soldi rubati con l’inganno. Al microfono dell’inviato campano il testimone ha, però, raccontato che il soggetto in questione non ha assolutamente perso il vizio, ma anzi continua a promettere posti di lavoro ed incassare soldi.

Nessuno fino ad ora, ha iniziato a lavorare e il primo giorno d’impiego è stato rimandato molte volte con scuse sempre diverse. La testimonianza anonima ha spiegato come, dietro la vendita fasulla, ci sia una grande organizzazione nella quale lavorano laboriosamente anche alcuni intermediari che hanno il compito di procurare clienti al politico.

Vista la gravità della situazione, Luca Abete ha chiesto spiegazioni alla Guardia di Finanza che ha confermato le indagini in corso, dichiarando che quella documentata da Striscia è una vera e propria truffa. Per questo motivo il consiglio a coloro che si sono lasciati ingannare dalla possibilità di un’assunzione facile, è quello di denunciare tutto alle autorità competenti.

A questo punto non poteva mancare un ritorno dal politico furbetto che ha negato, nuovamente, ogni suo coinvolgimento guadagnandosi una seconda pigna in rima: “E’ inutile fingere, ormai tutti lo sanno, non crede sia ora di porre fine all’inganno?”[MORE]


Il link al servizio andato in onda stasera a Striscia: CLICCA QUI