Tratto in arresto 49enne per 'colpi' ad anziani nel Barese

304
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
BARI, 18 FEBBRAIO –A seguito di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del T...

BARI, 18 FEBBRAIO –A seguito di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Bari, imilitari della Stazione di Acquaviva delle Fonti e di Sammichele di Bari (BA) in collaborazione con i Carabinieri della Compagnia di Napoli Stella hanno dato esecuzione al provvedimento, nei confronti di un 49enne residente a Secondigliano (Na), ritenuto responsabile di furti aggravati e truffe commesse ai danni di anziani, nei Comuni di Acquaviva delle Fonti, Sammichele di Bari, Martina Franca (TA) e Adelfia (BA).

Gli illeciti contestati risalgono al periodo agosto - ottobre 2018, quando il manigoldofacendosi passare per geometra o dipendente comunale incaricato di effettuare rilievi per agevolare le vittime nell'esenzione del pagamento delle imposte immobiliari, si presentava in casa dei malcapitati chiedendo un aiuto per effettuare delle misurazioni e, approfittando della loro temporanea distrazione, si impossessava di carte bancomat con relativi pin, denaro o preziosi.
L’uomo, èstato ritenutocolpevole di 5 furti aggravati, ed una truffa consumata a Sammichele di Bari, dove presentatosi quale "tecnico comunale", con artifici e raggiri, consistentinel rappresentare la possibilitàdi non pagare la tassa rifiuti, si faceva consegnare dall'anziana vittima 100 euro.
Nel complesso, l'uomo avrebbe sottratto ai malcapitati 1.120 euro, prelevati presso gli istituti di credito mediante i bancomat rubati nelle abitazioni, 2.350 euro in contanti ed un cofanetto di monili in oro per un valore di euro 10mila euro. 

InfoOggi.it Il diritto di sapere