• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Ave-Maria: D'ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata

Lazio

L'articolo è tratto dal libro "Un pensiero a Maria. Preghiere mariane" (Tau editrice) di Don Francesco Cristofaro. Si può acquistare il testo in tutte le librerie o sul sito www.taueditrice.com
[MORE]

D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata

Il mondo è pieno di santi proclamati tali dalla Chiesa. Ma ognuno di noi li conosce tutti? Conosciamo la vita di tutti i santi? Assolutamente no. Chi è onorato in un luogo e chi in un altro, chi in un tempo e chi in un altro. Moltissimi sono stati dimenticati, altri trascurati, tanti ignorati in vita e in morte. Ognuno è rivestito di una particolare gloria. La gloria dell’uno differisce però dalla gloria dell’altro.

Tutto cambia quando ci troviamo dinanzi alla Vergine Maria. “Tutte le generazioni mi chiameranno beta”. Non un popolo, non una razza ma tutte le generazioni della terra, ieri, oggi, domani e sempre riconoscono la grandezza e la santità della Madre di Dio e Madre nostra.

La Vergine Maria è in casa di Elisabetta che la saluta con queste parole: «Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo! A che cosa devo che la madre del mio Signore venga da me? Ecco, appena il tuo saluto è giunto ai miei orecchi, il bambino ha sussultato di gioia nel mio grembo. E beata colei che ha creduto nell’adempimento di ciò che il Signore le ha detto»” (Lc 1,39-45). Elisabetta la proclama beata. Perché?
L’uomo giusto, pio, pieno di Spirito Santo, riconosce l’opera di Dio. Se questo non lo fa, è un cieco che non vede le grandi opere di Dio. Se poi nega la grandezza della Vergine Maria, la combatte, vuole distruggerla, allora non è soltanto cieco, è anche malvagio.

Riflettiamo insieme…
Un cristiano che non ama, disprezza, bestemmia, la Madre di Dio presso chi potrà mai ricorrere nel momento del bisogno? Non di certo dal Figlio suo? Gesù non ascolterà mai chi insudicia la Madre sua. Neanche lo Spirito Santo potrà soccorrere. Lui è il suo mistico Sposo. Del Padre dei cieli neanche se ne parli. La Vergine Maria è l’opera più stupenda di tutta la sua creazione. Chi la proclama beata e benedetta e la ama con cuore puro, libero, santo, è amato da tutto il Cielo. Mai vi potrà essere posto nel Paradiso per chi non canta le gloria della sua Regina.

O se l’uomo comprendesse la grandezza e la bellezza della Madre Santa!
O se l’uomo capisse quanto Ella è amata dal Cielo tutto, dalla Trinità Beata, dagli Angeli e dai santi!
Solo gli stolti non se ne accorgono.

Preghiamo insieme…
Angeli e Santi, aiutateci ad amare Vergine Maria, Madre della Redenzione, con amore intenso, puro, santo, vero, libero, dinanzi al mondo intero, senza alcuna paura. Amen.

Accoglici Madre
A te levo i miei occhi, santa Madre di Dio.
Vorrei fare della mia casa una casa nella quale Gesù sia presente, come ha promesso a quelli che si riuniscono nel suo nome.

Tu hai accolto il messaggio dell’Angelo come un messaggio che viene da Dio, e hai ricevuto, per la tua fede, la grazia incomparabile di accogliere in te Dio stesso.

Tu hai aperto ai pastori e ai Magi la porta della tua casa in modo che nessuno si stupisse della sua povertà o della sua ricchezza. Sii tu, nella mia casa, colei che accoglie. Perché quanti hanno bisogno di conforto siano confortati; quanti desiderano rendere grazie possano farlo; quanti cercano la pace possano trovarla. E possa ognuno ritornare nella sua casa con la gioia di avere incontrato Gesù, Via, Verità e Vita. Amen.

Don Francesco Cristofaro