Boeing 787 dreamliner, "atterraggio forzato" ?

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
GIAPPONE, 17 GENNAIO 2013 - Sembrava fosse l’ultimo prodigio in fatto di tecnologia. La B...

GIAPPONE, 17 GENNAIO 2013 - Sembrava fosse l’ultimo prodigio in fatto di tecnologia. La Boeing sembrava avere spiazzato la concorrenza. I media ne avevano decantato le doti che avrebbero consentito all'aeronautica civile il salto di qualità.  E invece, al momento il rischio di flop appare concreto. A distanza di poco dall’utilizzo su voli di linea, il boeing 787 Dreamliner è stato messo già alle corde, per i problemi che hanno evidenziato i primi esemplari operativi.

A seguito del recente rischioso atterraggio di emergenza in Giappone, per un problema ad una batteria, l’aereo è stato fermato ufficialmente a tempo indeterminato dalle autorità aeronautiche americane, giapponesi e indiane.

Altrettanto si dice farà l’Unione europea. L'episodio del Giappone è venuto dopo che si erano verificati altri seri inconvenienti nello spazio dell’ultima settimana di volo: principi di incendio, perdita di carburante, lesioni del finestrino della cabina di pilotaggio. A questo punto, sono sorti seri dubbi sulla funzionalità del sofisticato aereo, costruito innovativamente in fibra di carbonio invece che nel più collaudato alluminio.

Raffaele Basile

InfoOggi.it Il diritto di sapere