Continua con Panini Comics il Pianeta delle scimmie

628
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
Roma, 21 febbraio - “Il pianeta delle scimmie” è una saga che nel fumetto può essere cons...

Roma, 21 febbraio - “Il pianeta delle scimmie” è una saga che nel fumetto può essere considerata – a ragione -  pulp. E non c’è proprio da scandalizzarsi se in pieno terzo millennio questo filone sia riuscito a resistere incredibilmente a quel fenomeno corrosivo che negli anni ha fatto scomparire diversi affermati sequel. 

Nel nostro caso il merito va a Panini Comics che, per il puro piacere di educare alla lettura dei grandi classici, continua – simpaticamente ed intenzionalmente – a “depredare” quell’intramontabile patrimonio del comicdom marveliano dove le più sorprendenti mitologie del fumetto continuano con orgoglio ad alzare la testa. 

Il secondo corposo volume de “Il pianeta delle scimmie” si fa davvero leggere con autentico piacere, proponendo, senza alcuna caduta di stile, godibilissime pagine in bianco e nero che, tra mezzetinte che giocano con luminosità accurata e tratteggi maestrali, assicurano credibilità ai tratti plastici ed alle scene proposte  in questo capolavoro della fantascienza, dagli adattamenti di Doug Moench basati sui copioni originali del kolossal cinematografico. 

Tratte da "Planet of the Apes Archive" #2, le storie di questo apprezzabile volume dedicate a questo intramontabile capolavoro della fantascienza, riescono a far rivivere al lettore lo stesso pathos che i due film - Il Pianeta delle scimmie e L’altra faccia del Pianeta delle scimmie –ci hanno regalato nelle sale cinematografiche. 

Un must decisamente imperdibile per gli amanti del genere…e non solo!

Maurizio LOZZI


InfoOggi.it Il diritto di sapere