Di Maio: reddito di cittadinanza e flat tax insieme nella legge di bilancio

133
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
FABRIANO, 4 AGOSTO - Luigi Di Maio da Fabriano rimarca quali sono i due grandi problemi su cui il go...

FABRIANO, 4 AGOSTO - Luigi Di Maio da Fabriano rimarca quali sono i due grandi problemi su cui il governo deve intervenire: da una parte la flat tax, dall’altra il reddito di cittadinanza, entrambe da avviare insieme nella legge di bilancio, come concordato nel vertice di venerdì a Palazzo Chigi.

“Il nostro obiettivo è farle insieme nella legge di bilancio e porteremo avanti tutte le politiche di dialogo sia con l’Unione europea sia tutte le politiche di spending review e di riorganizzazione della spesa pubblica”.

“Noi abbiamo due grandi problemi ed emergenze in Italia – ha argomentato Di Maio – il livello di tassazione sulle imprese e quindi la Flat tax, che bisogna farla e, numero due, ma non per ordine di importanza, i livelli di povertà: 5 milioni di persone in povertà assoluta. Il reddito di cittadinanza è un’emergenza che dobbiamo assolutamente portare avanti perché realizzarlo significa sia combattere la povertà, sia dare nuovi posti di lavoro, sia rilanciare i consumi per le piccole e medie imprese italiane”.

“Abbiamo in mente un progetto ambiziosi di legge di bilancio” ha spiegato, aggiungendo “Non c’è bisogno di nessuno strappo con l’Unione europea ma un dialogo incisivo e sincero per riuscire ad ottenere delle cose”.

L’esecutivo, dopo l’incontro con il premier Conte, è convinto che flat tax e reddito di cittadinanza sono conciliabili con il quadro dei conti pubblici e muoveranno i primi passi nel 2019.
Il provvedimento, approvato alla Camera, è ora all’esame del Senato, dove sono stati presentati più di 700 emendamenti all’esame delle commissioni Finanze e Lavoro.

Fonte immagine: quifinanza.it

Alessia Panariello

InfoOggi.it Il diritto di sapere