Fisco: Gdf Trento sequestra beni per 20 mln a imprenditore

464
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
TRENTO, 14 GENNAIO - Un'evasione di circa 17 milioni di euro hanno portato gli uomini del nucleo di ...

TRENTO, 14 GENNAIO - Un'evasione di circa 17 milioni di euro hanno portato gli uomini del nucleo di polizia economico della Guardia di Finanza di Trento a sequestrare beni per circa 20 milioni di euro a Renzo Rangoni, 67 anni, noto imprenditore trentino, ora indagato per infedele dichiarazione dei redditi. Con una serie di societa' immobiliari e finanziare con sede in Lussemburgo era riuscito ad ottenere plusvalenze per 40 milioni di euro, mai dichiarati.

Rangoni, gia' consigliere delegato di Italscandia prima che questa venisse ceduta al gruppo Scania, e' entrato nella Argo Srl che ha sede a Milano, controllata nella sua totalita' dalla Erre Nove Srl originata nel Granducato lussemburghese e trasferita nel 2018 nel capoluogo lombardo. Su richiesta della procura della Repubblica, il provvedimento di sequestro dei conti correnti (oltre 16 milioni) e di uno stabile nel centro storico del capoluogo trentino (quasi un milione), e' stato autorizzato dal gip di Trento. (Agi)  

InfoOggi.it Il diritto di sapere