• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Il gioco online in Italia: i dati sui casinò online per il 2017

Piemonte > Asti

Il gioco d’azzardo e il fisco sono due settori collegati tra loro, sia in Europa che negli Stati Uniti. Il mondo del gioco d’azzardo in Italia dal 2012 ad oggi è diventato un settore sempre più affermato e che si consolida di anno in anno. Bisogna quindi fare un po’ di calcoli per vedere quanto il gambling a livello di industria interattiva e di intrattenimento per adulti abbia inciso sulla nostra economia da quando è stato liberalizzato e reso legale. Nel nostro paese il gioco, sia per quanto riguarda il discorso online che per quanto concerne il gioco tradizionale fisico è sempre più praticato, e vive di un momento di grande popolarità mediatica e di diffusione minuziosa. Questo è dovuto a diversi elementi, uno tra tutti quello dei dispositivi tecnologici digitali, attraverso cui è possibile accedere, registrarsi e giocare direttamente, senza bisogno di altro. E’ quello che viene chiamato plug and play, visto che l’unico ostacolo da superare è la registrazione, che però richiede davvero pochissimo tempo, ed è sicura e facile da effettuare.

Quindi da un lato abbiamo questa grande diffusione di dispositivi tecnologici come smartphone e altri telefonini evoluti, dall’altro c’è il Governo che giustamente interviene e mette regole, paletti e tasse. Secondo le stime relative al primo semestre del 2017 gli italiani hanno speso nel gioco d’azzardo 96 miliardi di euro. Naturalmente questa cifra è onnicomprensiva e si riferisce a ogni tipo di gioco, dai gratta e vinci alle macchinette fisiche, passando per lotterie, slots e altro. Una fetta sempre più consistente di questo mercato riguarda però il gioco online relativo ai casinò. In Italia il numero è sempre crescente e non è facile effettuare un censimento per sapere quali sono gli operatori iscritti con regolare licenza. Ricordiamo che il gioco sicuro è quello dei siti che rientrano sotto l’ombrello dell’Ente AAMS che rende il gioco trasparente e sicuro sia per i gamblers che per chi gestisce la sala da gioco e il casinò virtuale. Secondo uno studio recentemente condotto dall’Università di Pisa che monitora il gioco in Italia, quello sicuro e consigliato è il gioco online. Attraverso l’iscrizione e la registrazione su un sito come casino-aams aumentiamo il livello di consapevolezza e di gestione programmatica dei nostri limiti e dei rischi che il gioco d’azzardo comporta. Tutto questo ha un effetto positivo anche sul gioco stesso, evitando patologie come la ludopatia, ovvero la malattia del gioco che colpisce sempre più persone in Europa così come in Italia.

Spesso si tratta anche di persone molto giovani. Esiste quindi un dualismo nel nostro Paese tra i contrari al gioco e quelli che si dicono favorevoli. Sicuramente si tratta di un’entrata sicura per le casse dell’erario, e questo in tempi di crisi come quelli che stiamo attraversando è di sicuro un aspetto positivo. Sempre secondo gli studi, gli italiani infatti non rinunciano al gioco, anche in casi dove la soglia di povertà è prossima. In effetti i dati relativi al primo semestre 2017 dimostrano come in Italia esista una vera e propria febbre del gioco, sia online, quindi virtuale che fisica live.