Piazza Affari, Resoconto (10/03/14). Inizio settimana sopra la parità: il Ftse Mib a +0,58%

259
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
MILANO, 10 MARZO 2014 – La settimana finanziaria di Milano inizia con il piede giusto, con il ...

MILANO, 10 MARZO 2014 – La settimana finanziaria di Milano inizia con il piede giusto, con il Ftse Mib, in progresso dello 0,58% a 20.753 punti, grazie ai titoli bancari. Chiusura mista per le altre consorelle europee: il Cac-40 (+0,1%) e l'Ibex-35 (+0,3%), in flessione il Dax (-0,91%) e il Ftse 100 (-0,35%). A condizionare i mercati finanziari, ancora una volta l’andamento dell crisi in Ucraina.

SGUARDO MACROECONOMICO - «L'Italia viene in Europa per fare delle cose non per chiedere dei favori», a sostenerlo il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan al termine dell'Eurogruppo. Padoan ha aggiunto: «Ora la priorità è mettere in atto politiche a favore di crescita e occupazione, non disperdendo l'enorme risultato di finanze pubbliche che sono molto più sostenibili di quanto non fossero tempo fa, sarebbe una sciocchezza, per fare un understatment». Inoltre, il ministro dell’Economia: «Il programma passa per riforme strutturali, riduzione del cuneo coperto in modo permanente da tagli di spesa, condizione importante per garantire la sostenibilità di bilancio». Padoan ha proseguito sottolineando che: «I numeri che abbiamo sott'occhio sono più vicini a quelli della Commissione di quanto non fossero in passato. Il mio atteggiamento è di esser prudente, preferisco tenermi basso». Oggi, l’Istat ha diffuso i dati sulla produzione industriale a gennaio è tornata a salire, con un progresso dell'1% su dicembre.

PIAZZA AFFARI – Maglia rosa del listino principale è stato A2A, che registra un +3,41% a 0,99 euro. Bene anche Unicredit (+2,98% a 6,04 euro), Mps (+1,13% a 0,215 euro), Banco Popolare (+2,16%), Bpm (+1,29%), Mediobanca (+0,78%) e Intesa Sanpaolo (+0,35%). Segno positivo per Eni (+0,46%), Enel (+0,37%) e Saipem (+0,81%). In flessione, Pirelli (-1,73%) e Finmeccanica (-0,93%). Sopra la parità Fiat (+0,19%),Telecom Italia (+1,41% a 0,8275 euro).

Rosy Merola
 

InfoOggi.it Il diritto di sapere