Piazza Affari, Resoconto della giornata (19/06/2013)

3
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
MILANO, 19 GIUGNO 2013 – Giornata nervosa per le principali delle principali Borse mondiali. C...

MILANO, 19 GIUGNO 2013 – Giornata nervosa per le principali delle principali Borse mondiali. Così, Piazze Affari archivia la seduta in flessione, con il Ftse Mib a -0,94% a 16.045 punti. In Europa: il Cac ha perso lo 0,55% a 3.839 punti, il Dax lo 0,39% a 8.197 punti, più evidente la flessione l'Ibex (-1% a 8.098 punti), mentre il Fse 100 chiude di misura sotto la parità (-0,4% a 6.348 punti). Stesso mood per Wall Street che, al momento della scrittura, viaggia sotto la parità: Dow Jones -0,12%, Nasdaq Composite -0,21% e S&P -0,17%.A 270 punti base lo spread tra il Btp e il Bund tedesco, col tasso sul decennale al 4,25%.

Il nervosismo nasce dall’attesa della decisione del Fomc e del numero uno della Fed, Ben Bernanke, che - di recente - ha dichiarato che la politica monetaria verrà adeguata sulla base dei dati macroeconomici, visto che quelli diffusi negli ultimi tempi non sono così entusiasmanti.

In attesa di sapere quali decisioni saranno prese, sul paniere principale milanese, dove la maglia nera se l’è aggiudicata Azimut con una contrazione del 2,88% a 14,14 euro. Male l'intero settore dei bancari: Bper -2,24%, Mps -1,89%, Mediobanca -1,67%, Ubi Banca -1,31%, Intesa Sanpaolo -1,85%, Banco Popolare -1,14%, Unicredit -1,64%, Bpm (-1,82% a 0,3829 euro). Profondo rosso per Telecom Italia (-2,73% a 0,5335 euro) e Parmalat (-2,27% a 2,414 euro). Spicca in positivo Mediaset (+4,75% a 2,6 euro). Molto bene Diasorin (+3,95% a 31,85 euro), Finmeccanica (+2,03% a 4,02 euro). Infine, sul resto del listino continua il trend discendente di Rcs (-7,86% a 1,9 euro).

Rosy Merola


 

InfoOggi.it Il diritto di sapere