Salvini e il Governo contro il calcio violento

364
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ROMA , 7 GENNAIO- Quella odierna é una giornata molto delicata per il calcio italiano, perché...

ROMA , 7 GENNAIO- Quella odierna é una giornata molto delicata per il calcio italiano, perché a Roma si sta svolgendo una riunione molto importante tra i principali rappresentanti delle istituzioni e del mondo del calcio. Alla riunione sono presenti il Ministro Dell'Interno, Matteo Salvini, il Sottosegretario con delega allo sport, Giancarlo Giorgetti, ma soprattutto i rappresentanti dei club, delle associazioni di categoria e le principali cariche istituzionali dello sport. La riunione é stata fissata per discutere delle violenze avvenute nel pre-partita di Inter-Napoli, in cui purtroppo ha perso la vita un tifoso. Nei giorni seguenti ci sono stati poi interrogatori, arresti.

Da questa riunione dovrà uscire una visione, un piano di contrasto alla violenza dei gruppi organizzati di ultras che creano enormi disagi all'ordine pubblico. Nelle prossime ore dovrebbero arrivare dei dettagli e vedremo se il Governo deciderà di fare sul serio e usare il pugno duro. Per limitare la violenza, servirà un grande lavoro in sinergia con i club, con le tifoserie, anche se in molti contestano la scelta di un futuro dialogo con i capi ultras. Questo 2019 sarà dunque l'anno della rinascita del calcio italiano, o come al solito le società abdicheranno al richiamo del mercato dei diritti televisivi? Ai posteri l'ardua sentenza.

InfoOggi.it Il diritto di sapere