Scoperti frammenti di Gondwana nell'Oceano Indiano

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
SYDNEY, 26 NOVEMBRE 2011 - Alcuni ricercatori australiani avrebbero identificato due “isole&rd...

SYDNEY, 26 NOVEMBRE 2011 - Alcuni ricercatori australiani avrebbero identificato due “isole” immerse nel fondo dell’Oceano, a 1.600 chilometri a ovest dell’Australia, durante una missione di ricognizione compiuta a ottobre.
Si tratterebbe del Gondwana il supercontinente generatosi durante il Neoproterozoico dall'aggregazione dei frammenti della Pangea, un supercontinente preesistente e scomparso nel Mesozoico. Dalla sua frammentazione sono nati gli attuali continenti dell'emisfero meridionale (Sudamerica, Africa, India, Antartide, Australia).
Le rocce contengono dei fossili di creature abituate alle acque profonde, ciò significa che  si trovavano, in passato, ‹‹al livello del mare o in superficie››, ha spiegato Joe Whittaker, geofisico dell’Università di Sydney.
Queste rocce saranno poi confrontate con i campioni della costa occidentale dell’Australia, per determinare come e dove il continente si frammentò.
Sono stati proposti diversi nomi per questa terra, quali:
• Rodinia (1990 - McMenamin) dal russo rodit (generare)
• Urgondwana (1991 - Hartnody)
• Katania (1995 - Young)
• Paleopangea (2000 - Piper)
http://www.britannica.com/EBchecked/topic/238402/Gondwana


  (Fonte: Libero.it)

Caterina Gatto

InfoOggi.it Il diritto di sapere