Uragano Irma: 12,5 milioni di persone senza elettricità in Florida

8
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
MIAMI, 12 SETTEMBRE – Continua a salire il bilancio delle vittime e dei danni dell&rsquo...

 MIAMI, 12 SETTEMBRE – Continua a salire il bilancio delle vittime e dei danni dell’uragano Irma, ora declassato ulteriormente a “depressione tropicale”, dopo che un precedente declassamento lo qualificava tempesta tropicale. In Florida sono 12,5 milioni le persone che sono rimaste senza elettricità, mentre viene dichiarato lo stato d’emergenza in Alabama. Il bilancio delle vittime negli Stati Uniti è salito a 10 (6 in Florida, 3 in Georgia e una nella Carolina del Sud).


Riguardo al blackout in Florida, il consigliere della Casa Bianca per la Sicurezza Interna, Tom Bossert, rispondendo alle domande sulle conseguenze del passaggio dell’uragano ha dichiarato che: “C’è il rischio che diverse persone rimangano senza elettricità per settimane”. Le autorità federali hanno invitato le persone evacuate nelle ultime ore a “non tornare nelle vostre case prima che vi sia indicato”.


Irma ha scosso la Florida: l’ha colpita con fortissimi venti, l’ha inondata con i fiumi in piena e l’ha lasciata al buio.Ora, però, il peggio sembra essere passato, in quanto l’uragano ha perso forza ed è tornato ad essere depressione tropicale dirigendosi a nord. Per la Florida adesso è il momento della conta dei danni e il suo governatore, Rick Scott, ha dichiarato che “ci vorrà tempo” e “si rischia una crisi umanitaria”.
Nonostante Miami sia stata relativamente risparmiata dalla violenza dell’uragano, in tutto lo Stato della Florida oltre 4 milioni di abitazioni sono rimaste senza corrente elettrica.


Secondo quanto riportato dal National Hurricane Center (NHC), adesso il viaggio di Irma prosegue verso nord, ossia verso Georgia e Alabama, che sono già in allerta, sebbene la potenza della tempesta sia notevolmente diminuita.


Carlo Mele
Immagine da: meteoweb.eu

InfoOggi.it Il diritto di sapere