Dallas, brucia il viso alla figliastra di 5 anni: arrestata 20enne

466
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
DALLAS (USA), 7 GIUGNO – Ha versato della benzina sul volto della figliastra, una bambina di 5 ann...

DALLAS (USA), 7 GIUGNO – Ha versato della benzina sul volto della figliastra, una bambina di 5 anni, e poi le ha dato fuoco con un accendino. La piccola ha riportato ustioni ad entrambe le guance, ma fortunatamente non sarebbe in pericolo di vita. L’autrice del gesto è stata arrestata. 

Siamo a Dallas, negli USA. Una giovane donna di 20 anni chiama il 911 per chiedere un intervento, affermando che la figlia del compagno ha riportato delle ustioni al volto mentre tentava di accendere una candela. Agli agenti accorsi sul posto, la donna ripete la versione fornita al centralino ribadendo che si è trattato di un incidente domestico. Il detective al quale vengono affidate le indagini vuole vederci chiaro e durante l’interrogatorio mette alle strette la sospettata, che dopo un’ora crolla e ammette di aver dato fuoco al volto della piccola. La bambina sarebbe stata punita perché urlava troppo. Questo, a detta della matrigna, il movente che avrebbe originato l’aggressione ai danni della vittima. 

La ventenne è stata arrestata con l’accusa di lesioni su minore. La piccola ha invece trascorso due giorni al Parkland Memorial Hospital di Dallas, dove ha ricevuto le dovute cure del caso. Anche in passato, precisa la stampa locale, la bambina sarebbe stata aggredita dalla matrigna e picchiata con una cintura in svariate occasioni. Il compagno della donna, e padre della giovane vittima, sarebbe stato all’oscuro delle violenze domestiche perpetrate nei confronti della minore.

Luigi Cacciatori 

InfoOggi.it Il diritto di sapere