Intervista ai Komminuet: "X Factor esperienza unica, indescrivibile". "Domenica" è il primo singolo

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
SALERNO, 09 GENNAIO 2015 - I Komminuet sono un duo campano composto da Francesca Monte e Pietr...

SALERNO, 09 GENNAIO 2015 -  I Komminuet sono un duo campano composto da Francesca Monte e Pietro Iossa. Tra i protagonisti dell’ultima edizione del talent show X-Factor, i Komminuet hanno brillato nella categoria “Gruppi” guidata da Morgan.

Per un soffio non sono arrivati alla semifinale del programma televisivo dovendo così rinunciare al sogno di vincere. Un sogno che però continua a battere forte nel loro cuore: quello di cantare.

In attesa del loro primo album, che dovrebbe contenere brani registrati in italiano ed inglese, i Komminuet hanno pubblicato “Domenica” il loro primo singolo.

In un’intervista esclusiva per InfoOggi i Komminuet hanno ripercorso la loro nascita, i loro primi passi nel mondo della musica fino al presente: al primo singolo “Domenica”, alla loro avventura ad X-Factor e ai loro sogni nel cassetto.

- Quando la musica è entrata nella vostra vita?

FrancescaLa musica è l’unica cosa che riesca a farmi sentire realmente libera. A 14 anni ho iniziato a suonare il piano e a comporre i primi pezzi. Il pianoforte è la mia più grande fonte di ispirazione. A 16 anni mi sono esibita per la prima volta. A 17 anni ho duettato con Buddy Miles a Dallas. Ho lavorato all’estero: Emirati Arabi, Svizzera, Stati Uniti. Nel 2012 ho vinto il “Napoli work in music contest”. Nel 2013 ho partecipato alla prima edizione di “The Voice of Italy” ottenendo il pokercoach. Sempre nel 2013 ho cantato insieme al team Noemi nella trasmissione “Prima le ragazze” su La7. Sono una cantautrice eclettica. Mi piace spaziare tra i diversi generi musicali

Pietro : «A 7 anni mi regalarono la mia prima chitarra e a 8/9 anni iniziai a studiare musica (inizialmente studiando solo chitarra classica) e teatro. Nello stesso tempo nacque la passione e le prime pratiche HipHop con la beatbox. Sono stato l’insegnante di Beatbox di Amadeus in “Altrimenti ci Arrabbiamo” su Rai1, ho lavorato con diverse radio e svolto diversi progetti musicali e teatrali con annessi live in tutta Europa. Strimpello un po' tutti gli strumenti ma i principali sono la chitarra, l’armonica, il piano e svariate percussioni. Inoltre mi diletto ormai da 6 anni nel suonare strumenti elettronici.»

- Quale è stato il vostro primo disco acquistato?

Francesca : «Il mio primo album acquistato è "The Wall" dei Pink Floyd e "Baby one more time" di Britney Spears»

Pietro : «"Out of our heads” dei Rolling Stones e “The Eminem show” di Eminem»

- I vostri idoli? «Eminem, Porter Robinson, Pachelbel, Sam Smith»

- Arriviamo al presente, come sono nati i Komminuet?

«Era una sera di Novembre, anno 2013, il giorno in cui i Komminuet si sono conosciuti.
Sin da subito c’è stato affinità. Siamo due cantautori, musicisti, amiamo la musica a 360°, ci piace sperimentare e andare controcorrente e tutto cio’ lo abbiamo notato sin da quella sera. La nostra “diversificazione musicale” è l’immissione della poesia nelle metriche HipHop e la musica acappella sperimentale moderna, come la beatbox polistrumentale (miscelata live con loop-station) e la voce black. Sulle parole che andiamo a esprimere con la musica, c’è da dire molto. Espressione dell’anima. E forse la stessa anima è la bella storia che abbiamo da raccontare. Ascoltando e vivendo la nostra musica potrete comprenderla e chissà, forse farvi affascinare.»

- Da cosa deriva la scelta di questo nome?

«Il nostro nome “Komminuet” nasce per caso in quel di Ischia e deriva dal latino “comminuo" che significa rottura degli schemi. Tutte le persone che si sentono e che hanno voglia di uscire dagli schemi rappresentano la nostra “Komminuety”»

- La vostra esperienza a X factor…

«Un’esperienza unica, indescrivibile,difficile .
Un percorso in crescita diverso dagli altri concorrenti, perché fatto sotto la guida di un genio indiscusso qual è Morgan. Abbiamo avuto l’onore di collaborare con veri professionisti della musica che ci hanno aiutati e consigliati al meglio. Tra noi concorrenti,all’interno del loft, si è creata una vera amicizia, al di là della competizione.»

- Tre aggettivi per descrivere il vostro mentore Morgan?

«Genio e follia e tanta cultura musicale. Morgan è un genio indiscusso e noi siamo stati orgogliosi di far parte della sua squadra. Con lui abbiamo sperimentato e osato. Abbiamo iniziato innestando inserti di beatbox, rap e passi cantati tratti dai Vangeli su una composizione di Johann Sebastian Bach(“ Aria sulla quarta corda”). Con Emerge, brano elettronico degli anni novanta, abbiamo avuto l’apprezzamento dell’autore Casey Spooner. Con gli altri giudici sicuramente avremmo seguito un percorso piu’ facile.»

- Cosa ne pensate del vincitore Lorenzo Fragola?

«Un’edizione di X factor molto speciale , fatta di gente speciale. Grandi artisti, con grandi storie personali e sicuramente con qualcosa da raccontare. Abbiamo stretto rapporti umani con gli altri concorrenti, che coltiveremo sicuramente, anche fuori dal talent. La notte quando si spegnevano i riflettori, cantavamo, ci raccontavamo , ci confrontavamo. Il programma, quest’anno, ha dato molto spazio al cantautorato e questo è un traguardo davvero notevole per un talent show. Lorenzo ci ha informati personalmente della sua partecipazione a Sanremo tra i big. I komminuet sono sempre stati dei grandi fan di Fragola e Madh. La cosa che ci sentiamo di augurarci a vicenda, è di rimanere sempre noi stessi.»

- "Domenica" è il vostro primo singolo. C'è in programma un album?

«“Domenica” è il nostro primo singolo scritto e composto da noi con l’arrangiamento di Luca Rustici per Sony music, che a poche ore dalla pubblicazione ha raggiunto la top ten su Itunes store. Non abbiamo avuto la possibilità di cantarlo live alla semifinale, ma fortunatamente ci hanno dato la possibilità di presentarlo all’extrafactor. “Domenica “ e’ un pezzo che parla di una storia d’amore vera o falsa, di un amore nato o mai nato. E’ una pop ballad con un sound internazionale. Adesso la nostra priorità è di raccontare a tutta la #komminuety la nostra #bellastoria con la realizzazione di un album.»

- I vostri progetti per il futuro?

«A breve uscirà il videoclip ufficiale di “Domenica” con la regia del grande Mauro Russo. Lavoreremo ai nostri inediti.»

- Se doveste scegliere una canzone per farvi conoscere ai lettori di InfoOggi?

«La canzone che più’ ci rappresenta è il nostro singolo “Domenica”. Grazie a tutti i lettori i InfoOggi.»

 Il saluto dei Komminuet ai lettori di InfoOggi 

InfoOggi.it Il diritto di sapere