Maltrattamenti e insulti a bimbi di un asilo alle porte di Roma: tre maestre ai domiciliari

228
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ROMA, 8 GENNAIO – I Carabinieri della Compagnia di Velletri hanno dato esecuzione a un provvedimen...

ROMA, 8 GENNAIO – I Carabinieri della Compagnia di Velletri hanno dato esecuzione a un provvedimento di misura cautelare nei confronti di tre maestre e una collaboratrice scolastica, accusate di maltrattamenti ai danni dei bambini di un asilo dell’area dei Castelli Romani, a sud della Capitale. 

Le piccole vittime, di età compresa tra i tre e i cinque anni, sarebbero state oggetto di insulti, botte e strattonamenti. Secondo quanto accertato dagli uomini dell’Arma le quattro donne accusate, in alcune occasioni, avrebbero anche picchiato in testa i piccoli utenti. Il reiterarsi della situazione ha causato nei bambini difficoltà psicologiche e disagio, che sono stati il campanello di allarme attraverso il quale si è dato impulso alle indagini. 

Per le tre insegnanti e per la collaboratrice scolastica, il gip ha disposto gli arresti domiciliari. Le vessazioni fisiche e psicologiche sono state documentate attraverso una minuziosa attività investigativa  basata su intercettazioni ambientali e riprese video. 

Attraverso una nota, la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Velletri rende noto quanto segue: “Il giudice per le indagini preliminari, concordando con le richieste del pubblico ministero, descrive un grave quadro indiziario nei confronti delle quattro donne ritenute responsabili di condotte di ‘sopraffazione sistematica’ perpetrate nella loro attività lavorativa in danno di minori di età compresa tra i 3 ed i 5 anni“. 

Luigi Cacciatori 

InfoOggi.it Il diritto di sapere