• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Marano, uccide il fratello a coltellate durante una lite: arrestato

Campania > Napoli

MARANO (NAPOLI), 27 MAGGIO – Omicidio nella notte a Marano, in provincia di Napoli. Nel corso di una lite in famiglia, i cui motivi sono al vaglio degli inquirenti, un uomo di 49 anni già noto alle forze dell’ordine ha ucciso a coltellate il fratello, di 45 anni. L’offender è stato arrestato e condotto in carcere. 

Il delitto è avvenuto in un’abitazione privata, in via Sconditi. La vittima, che svolgeva la professione di meccanico, avrebbe ricevuto cinque colpi di fendente al torace, scagliati dal fratello con un coltello a serramanico avente una lama di circa 10 centimetri. 

Sulla scena del crimine sono arrivati i Carabinieri di Marano e i soccorsi del 118, allertati dalla moglie della vittima. A nulla sono valsi i tentativi per cercare di rianimare il quarantacinquenne: i paramedici hanno potuto soltanto accertarne il decesso. 

L’offender non si sarebbe allontanato dal luogo del fratricidio e non avrebbe opposto resistenza agli uomini dell’Arma. Da quanto si è appreso il killer avrebbe riportato una ferita alla testa, presumibilmente causata dalla vittima nel tentativo di difendersi nel corso dell’aggressione. L’arrestato è stato accompagnato all’ospedale di Pozzuoli per le dovute cure del caso e i medici hanno stabilito una prognosi di otto giorni. 

Non sono chiari i motivi del contendere, né è stata ancora accertata con esattezza la dinamica di quanto accaduto. Secondo alcune indiscrezioni sembrerebbe che la violenta discussione, culminata poi in tragedia, sia stata originata da dissidi di natura economica. Sulla vicenda vige ancora l’assoluto riserbo. 

Luigi Cacciatori