Siria, Russia: "Strike Usa al fosforo su Deir Ezzor". Dagli Usa la smentita

10
Scarica in PDF
DEIR EZZOR (SIRIA), 10 SETTEMBRE - Due F-15 statunitensi avrebbero colpito obiettivi militari govern...

DEIR EZZOR (SIRIA), 10 SETTEMBRE - Due F-15 statunitensi avrebbero colpito obiettivi militari governativi ad Hajin - nella provincia orientale di Deir Ezzor - con munizioni al fosforo bianco, provocando numerosi incendi nell'area. A riferirlo, il Generale Vladimir Savchenko, Direttore del Centro russo per la riconciliazione in Siria. I dati su feriti e sulle vittime sarebbero in via di chiarimento.

L'impiego militare di munizioni al fosforo bianco sono proibite dal Terzo Protocollo aggiuntivo del 1980 della Convenzione di Ginevra, nella dicitura intendente l'uso di "armi incendiarie nei confronti della popolazione civile". La sostanza chimica, innescata con l'ossigeno, produce calore ad alta temperatura e cortine tossiche di fumo bianco che conducono all'asfissia. L'esposizione alla combustione del fosforo provoca, a contatto con l'epidermide, inestinguibili ustioni tali da penetrare nei tessuti fino ad attaccare gli organi interni.

Tempestivamente è giunta una prima smentita dal portavoce del Pentagono, il comandante Sean Robertson: "Sinora, non abbiamo ricevuto alcuna informazione in merito all'uso del fosforo bianco. Nessuna delle nostre unità militari presente nella zona - ha rimarcato il funzionario - è equipaggiata con munizioni al fosforo bianco di alcun tipo".

Cristian D'Aiello

Fonte foto: military.com

InfoOggi.it Il diritto di sapere