Varese, picchia la compagna e le rompe il timpano: arrestato pregiudicato di 35 anni

1137
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CASSANO MAGNANO (VARESE), 31 AGOSTO – Ancora una storia di aggressioni reiterate nel tempo e maltr...

CASSANO MAGNANO (VARESE), 31 AGOSTO – Ancora una storia di aggressioni reiterate nel tempo e maltrattamenti ai danni di una donna. La scorsa notte, a Cassano Magnano, nel Varesotto, un pregiudicato di 35 anni è stato arrestato dai Carabinieri per aver picchiato la compagna, rompendole un timpano. 

Il pestaggio è avvenuto all’interno dell’abitazione familiare e davanti ai tre figli piccoli della coppia. Urla di dolore e disperazione chiaramente avvertite da alcuni condòmini dell’edificio, che hanno chiamato i Carabinieri affinché si precipitassero nell’appartamento dei vicini. Il trentacinquenne è stato arrestato e dovrà rispondere delle accuse di maltrattamenti in famiglia. 

La brutale aggressione è stata l’ultima di una lunga serie di abusi e soprusi, nonché violenze psicologiche. Per anni, la donna avrebbe subito in silenzio senza mai denunciare il suo aguzzino. Le violenze inflitte dal convivente avvenivano con una frequenza molto ravvicinata. 

Poteva finire in tragedia, ma fortunatamente il celere intervento dei militari ha impedito conseguenze ancora più drammatiche. Con l’arresto è dunque calato il sipario sui comportamenti violenti perpetrati dal pregiudicato nei confronti della giovane compagna. 

Non solo continue percosse. La vittima viveva da molto tempo in un vero e proprio stato di terrore che le avrebbe impedito di denunciare il convivente, presumibilmente per paura di eventuali ritorsioni. 

Luigi Cacciatori 

InfoOggi.it Il diritto di sapere