Calvisano, giovane trovato morto in un canale: il cadavere ha una profonda ferita alla gola

1500
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CALVISANO (BRESCIA), 6 SETTEMBRE – Macabra scoperta nel pomeriggio di ieri a Calvisano, in provinc...

CALVISANO (BRESCIA), 6 SETTEMBRE – Macabra scoperta nel pomeriggio di ieri a Calvisano, in provincia di Brescia. Il corpo senza vita di un ventinovenne è stato trovato all’interno di un canale situato nei pressi di via Brignedolo. Accanto al cadavere, che presentava una profonda ferita sul collo, è stato rinvenuto un taglierino. 

Erano circa le 14.30 quando i Carabinieri di Desenzano sul Garda sono intervenuti per procedere all’identificazione del corpo e avviare le indagini. Sul posto anche i soccorsi del 118, che hanno potuto soltanto decretare il decesso. Sul corpo del ragazzo, che pare si sia allontanato ieri dal posto di lavoro in modo volontario dopo la pausa pranzo, non sono stati individuati altri segni di violenza. Ferita profonda alla gola, a parte. Potrebbe trattarsi di un gesto volontario, ma soltanto l’autopsia potrà chiarire i dubbi sulle cause del decesso e sulle modalità di realizzazione. Stando alle primissime ipotesi, non sembra plausibile che il ragazzo sia stato vittima di un’aggressione mortale perpetrata da un altro soggetto. Tutto, comunque, potrebbe essere ribaltato dai successivi riscontri forniti dall’attività investigativa e dagli accertamenti medico-legali. 

Non molto lontano dal canale, dove è stato recuperato il corpo esanime, è stata individuata anche l’auto di proprietà del giovane. La vettura era parcheggiata lungo la strada e non presenterebbe segni di effrazione, e anche questo elemento potrebbe avvalorare la tesi che il ventinovenne si sia allontanato volontariamente per mettere in atto il suicidio. A dare l’allarme i parenti, non avendo visto tornare a casa il familiare dopo il lavoro. 

Luigi Cacciatori 

InfoOggi.it Il diritto di sapere