Conan il Cimmero supera il fiume nero

279
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
Roma. 22 marzo - Dopo i primi stupefacenti due volumi – “La regina della costa nera” ...

Roma. 22 marzo - 

Dopo i primi stupefacenti due volumi – “La regina della costa nera” di Jean-David Morvan e Pierre Alary, e “Colosso nero” di Vincent Brugeas e Ronan Toulhoat – Star Comics prosegue la serie di “Conan il Cimmero” con un terzo volume, dedicato alla diciassettesima novella scritta da Robert E. Howard e intitolata “Oltre il fiume nero”. 

Elaborato nei testi da Mathieu Gabella e caratterizzato nel tratto grafico da Anthony Jean, questo nuovo racconto conferma di essere uno dei punti più alti della produzione hyboriana legata al barbaro più noto dei comics visto che, fuori da ogni solito schema howardiano, porta in scena lo scontro diretto tra il mondo civile e quello barbaro. 

Il clima oscuro dell’intera storia riesce a far immergere il lettore in una lettura coinvolgente in cui a brillare è sempre la figura di Conan – stranamente disegnato con un ciuffo, quasi alla Nathan Never – affiancato da quella del giovane Baltus, suo pard di turno. 

Conan è qui il difensore imperterrito del mondo barbaro che, pur consapevole dell’evoluzione organizzata del mondo civile, mantiene alti con dignità i suoi valori, rappresentati graficamente da un tratto davvero emozionante in cui emerge la bravura di Jean, il quale con grande maestria riesce a rappresentare la brutalità del racconto con un apprezzabile impatto visivo. 

Di sicuro “Oltre il fiume nero” è una delle più convincenti storie “transalpine” del nostro più amato barbaro, mai come in questo episodio hyboriano così particolarmente estetico.

Maurizio LOZZI


InfoOggi.it Il diritto di sapere