• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Euro 2016, in campo la Germania di Löw. Turchia - Croazia apre il Girone D

Liguria

PARIGI - Terza giornata di Euro 2016. Scende in campo la Germania campione del mondo che sfida l’Ucraina mentre, nell’altra partita del girone C, la Polonia dovrà vedersela con l’Irlanda del Nord. Turchia e Croazia aprono il Girone D con qualche timore per l’ordine pubblico dopo gli scontri di ieri tra i tifosi di Inghilterra e Russia e quelli di Polonia e Irlanda. [MORE]

Il primo match della terza giornata vede impegnate, per il Girone D, Turchia e Croazia. Il pronostico è tutto dalla parte dei croati, che possono contare sulla qualità e l’esperienza di uomini come Rakitic, Modric e Mandzukic, e si candidano ad essere la rivelazione dell’Europeo. Dall’altra parte ci sarà una squadra, quella di Fatih Terim, che nel girone di qualificazione ha eliminato l’Olanda e ora prova ad invertire un trend negativo che la vede uscire quasi sempre sconfitta dalle sfide in manifestazioni ufficiali contro la Croazia. L’unico precedente che sorride ai turchi risale proprio ad un Europeo, quello del 2008, in cui la spuntarono ai calci di rigore nei quarti di finale.  

Probabili Formazioni:

Turchia (4-2-3-1): Babacan, Gonul, Topal, Balta, Erkin; Tufan, Inan; Calhanoglu, Ozyakup, Turan; Yilmaz; All. Terim

Croazia (4-2-3-1): Subasic, Srna, Corluka, Vida, Vrsaljko; Modric, Kovacic; Pjaca, Rakitic, Perisic; Mandzukic; All. Čačić

Alle 18, allo Allianz Riviera di Nizza, esordio assoluto per l’Irlanda del Nord, che prova a sovvertire il pronostico che la vede sfavorita nei confronti della Polonia. Avversaria ostica per Lewandoski e compagni, che alla vigilia dell’Europeo sono dati come seconda forza del Girone C, alle spalle della Germania. Una vittoria quindi aumenterebbe notevolmente le chance di passaggio del turno per la squadra del ct Nawalka, che chiede al bomber del Bayern Monaco, già capocannoniere delle qualificazioni con 13 reti, i gol qualificazione.

Probabili Formazioni:

Polonia (4-4-2): Szczesny, Piszcek, Glik, Pazdan, Wawrzyniak; Blaszczykowski, Krychowiak, Maczynski, Zielinski; Lewandowski, Milik; All. Nawalka

Irlanda del Nord (3-5-2): McGovern, McAuley, Cathcart, J.Evans; McLaughlin, Davis, Baird, Norwood, Dallas; K.Lafferty, Ward; All. O'Neill


Alle 21, allo stadio Pierre Mauroy di Lille, tocca alla Germania campione del mondo in carica. La squadra di Joachim Löw dovrà vedersela con l’Ucraina. Il bilancio tra le due nazionali è a favore dei tedeschi visto che nei cinque precedenti sono arrivate due vittorie e tre pareggi. Löw è alla quinta grande manifestazione sulla panchina della Germania con un bilancio di due semifinali, una finale e il Mondiale vinto nel 2014. Alla viglia del match il ct mostra tranquillità, anche quando gli chiedono se avvertono un po’ di tensione per essere la favorita alla vittoria finale: “Non sentiamo questa pressione perché è sempre così per noi, le aspettative sono alte, non possiamo mai sbagliare, però ho giocatori con esperienza, basta vedere come hanno vinto una semifinale in casa del Brasile due anni fa”. Senza dubbio una vigilia più tranquilla per l’Ucraina, che non ha nulla da perdere in questa partita e sa che anche un punto sarebbe oro colato per il passaggio del turno.

Probabili Formazioni:

Germania (4-2-3-1): Neuer; Howedes, Boateng, Hummels, Hector; Kroos, Khedira; Muller, Ozil, Draxler; Goetze; All. Löw

Ucraina (4-3-3): Pyatov, Fedetsky, Rakitsky, Khacheridi, Shevchuk; Stepanenko, Garmash, Rotan; Yarmolenko, Zozulya, Konoplyanka; All. Fomenko
 

  

Giuseppe Sanzi