• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Le sconvolgenti parole di Borghezio: "Idee di Breivik condivisibili"

Lazio

Roma, 26 luglio 2011 - L'onorevole leghista Mario Borghezio (il quale è famoso per i suoi errori madornali), durante la trasmissione “La zanzara” di Radio24, ha avuto toni di plauso verso l'omicida norvegese Anders Behring Breivik. "Molte sue idee sono buone, e in alcuni casi direi ottime. Ѐ per colpa dell'invasione degli immigrati se poi sono sfociate nella violenza".[MORE] Agli elogi ha aggiunto la necessità di bloccare “l’invasione islamica”. Ma forse dimentica le circa ottanta persone morte ammazzate dal terrorista? Certo i conduttori, che come al loro solito cercano di provocare per avere una reazione, lo incitano ma commenti del genere sono inaccettabili, se poi si considera che a dirli è un onorevole. A bassa voce si sentono i giudizi in radio, "Ma questo delira", è chiaro il loro stupore e dissenso sentendo Borghezio difendere un pluriomicida. E non finisce qui, per chiedere l’argomento in bruttezza dice: "Ѐ una vicenda esemplare che fa capire che le strade del buonismo portano all’inferno, quello vero. Se l’è cercata una parte dei norvegesi, come i socialisti! Il killer Breivik è il risultato di questa società aperta, multirazziale, direi orwelliana. Questo tipo di società è criminogeno".
Per chi vuole capire nel dettaglio dove finisce il mondo, in basso il video tratto da La Repubblica con una parte dell'intervista.
 

Tiziana Marzano