Un festival per la gestione della conoscenza

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
BARI, 23 MAGGIO 2013 – E’ iniziato ieri e si concluderà domani, 24 maggio il Fest...

BARI, 23 MAGGIO 2013 – E’ iniziato ieri e si concluderà domani, 24 maggio il Festival dell’innovazione 2013 dedicato all’innovazione e all’economia della conoscenza, nella cornice del borgo antico e del centro di Bari.
L’evento rappresenta un momento di incontro e confronto fra i protagonisti dell’innovazione e i cittadini: durante la manifestazione sarà possibile visitare mostre interattive, esposizioni o assistere ai numerosi eventi in programma.

L'economia della conoscenza è una branca dell'economia che si occupa di studiare le caratteristiche della conoscenza e delle informazioni, con particolare attenzione a natura, creazione, diffusione, trasformazione, trasferimento, e utilizzo della conoscenza in ogni sua forma.
Tale disciplina evidenzia i legami tra i processi di apprendimento, l'innovazione e la competitività, sempre più basati sulla conoscenza e di conseguenza sulle risorse intangibili, sul know-how e sulle competenze distintive. Alla base della conoscenza vi sono i processi cognitivi e di apprendimento dell'uomo: l'economia è fatta di scelte e le scelte sono il risultato dei processi neurobiologici che avvengono nella mente dell'uomo. Dunque, alla base della teoria economica vi devono essere i "meccanismi che guidano il lavoro della mente umana" (http://it.wikipedia.org/wiki/Economia_della_conoscenza).
Il Festival dell’Innovazione, giunto alla sua terza edizione, si evolve e si propone non solo come una vetrina delle innovazioni, ma soprattutto come uno spazio aperto allo scambio di sperimentazioni: un laboratorio poco strutturato in cui le esperienze sono portate sia dagli attori tradizionali del Sistema Innovativo Regionale, sia dal pubblico più ampio.

Non una fiera quindi, ma un evento composito, che coinvolge il cuore pulsante di Bari, il borgo antico e il centro murattiano, confrontando idee, visioni, esperienze.
L’innovazione dai laboratori scende per strada, incontra i giovani, i cittadini e agisce su tutti gli ambiti della vita quotidiana.
Anche per questo i temi della manifestazione sono trasversali, con un’unica concessione ad un tema “verticale”, quello dell’energia e del risparmio energetico, che per molti versi caratterizza l’esperienza pugliese nel contesto nazionale e mondiale in maniera assolutamente precipua.
I cinque temi cardine del Festival dell’Innovazione 2013 sono:
Economia della conoscenza: il circuito ricerca-impresa-finanza-amministrazione pubblica
Made in Italy hi-tech: smart specialization, innovazione nei settori innovativi e tradizionali, distretti, reti, cluster
Energia-Energie: il modello pugliese e oltre
Il fattore umano: empowerment e autoimprenditorialità, innovazione della formazione
Smart&Social: smart cities, innovazione sociale, collaborazione, comunicazione innovativa, web 3.0.

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di dar vita a una manifestazione divertente e coinvolgente in cui scienza e società, enti di ricerca e imprese dialogano tra loro.
Per ulteriori informazioni: www.festivalinnovazione.puglia.it


Rosangela Muscetta [http://www.economia-conoscenza-itc-km.blogspot.it]
 

InfoOggi.it Il diritto di sapere