Avellino-Catanzaro 2-0, i "lupi" volano in testa [VIDEO]

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
AVELLINO, 16 DICEMBRE 2012 - Vittoria e primato solitario in classifica. E’ la giornata p...

AVELLINO, 16 DICEMBRE 2012 - Vittoria e primato solitario in classifica. E’ la giornata perfetta per i “lupi” biancoverdi che riescono a sbarazzarsi del Catanzaro solo nella ripresa. Dopo un primo tempo abbastanza equilibrato, nella ripresa è venuto fuori l’Avellino, complice anche l’espulsione di Sirignano. Le reti: Biancolino al 76’ e Castaldo al 92’.

Una gran bella partita, con azioni da una parte e dall’altra. Emozioni senza fine al “Partenio” di Avellino in una gara che si è decisa solo nella ripresa anche grazie all’episodio che al 58’ ha dato una svolta determinante all’incontro. Espulsione diretta per Sirignano (l’ennesima) e strada spianata per i padroni di casa. Catanzaro generoso e rabbioso che però vede crollare il proprio muro al 76’, quando Biancolino, dopo una giornata che sembrava stregata, batte Pisseri e fa esplodere di gioia il “Partenio”. A rendere il risultato più rotondo ci ha poi pensato Castaldo al 92’. Catanzaro che si ferma dopo quattro risultati utili consecutivi (3 vittorie e un pareggio). La cronaca.

I primi minuti di gioco sono di marca giallorossa, con gli uomini di mister Cozza che sembrano più intraprendenti rispetto ai padroni di casa. Addirittura dopo un minuto viene ammonito Zappacosta per un fallo su Squillace che stava per entrare in area di rigore. Al 3’ ci provano ancora gli ospiti con Squillace che però si vede bloccare il tiro da Fumagalli. All’11’ il Catanzaro va vicino al vantaggio. Squillace s’invola sulla fascia sinistra e serve al centro per l’accorrente Masini che, di testa, anticipa il portiere, ma spedisce la palla di poco sul fondo. Tre minuti dopo ci prova Russotto dalla distanza ma Fumagalli blocca sicuro. Al 18’ è l’Avellino che si fa vedere dalle parti di Pisseri. E’ proprio l’estremo difensore giallorosso a deviare in corner un pericoloso calcio di punizione di Biancolino. Due minuti dopo è ancora Pisseri a evitare guai anticipando all’ultimo istante l’intervento di Millesi. Al 24’ l’Avellino ha due incredibili occasioni per portarsi in vantaggio. Prima Biancolino a tu per tu con Pisseri riesce a divorarsi la rete e poi Pisseri con un miracolo salva il risultato su Castaldo. Al 26’ ci prova ancora una volta Biancolino, ma il suo colpo di testa termina fuori di poco. Su capovolgimento di fronte è l’estremo difensore di casa a deviare in angolo una conclusione insidiosa di Fiore. Al 36’ è il solito Russotto a mettere paura alla difesa di casa, il fantasista giallorosso ci prova da circa trenta metri con un tiro che si spegne di poco a lato. Allo scadere della prima frazione di gioco ci prova Fiore dai venti metri circa ma Fumagalli riesce ancora una volta a neutralizzare il pallone in corner. Finisce 0-0 il primo tempo di una partita davvero divertente e ricca di emozioni.

A inizio ripresa prova a farsi vedere da subito l’Avellino, dopo pochi secondi ci prova Angiulli ma il suo tentativo termina in un nulla di fatto. Al 48’ risponde il Catanzaro con Squillace che si vede respingere il pallone dall’estremo difensore irpino. Non c’è un attimo di respiro e, infatti, sul ribaltamento di fronte è Biancolino che, a tu per tu con Pisseri, vede respingersi il pallone proprio dal numero uno giallorosso. Al 58’ arriva l’episodio che potrebbe dare una svolta alla gara, ennesima espulsione per Sirignano che, per un fallo a palla lontana, si becca il rosso diretto lasciando i suoi in dieci uomini. Cozza corre ai ripari, fuori Russotto e dentro Conti. A questo punto l’Avellino si tuffa in avanti alla ricerca del vantaggio ma è il Catanzaro a sfiorare clamorosamente la rete. Punizione di Quadri diretta a Fioretti, anticipo di Fumagalli che evita guai. Poi ci prova Fiore sull’azione successiva, palla di pochissimo a lato. La pressione irpina ha la meglio al 76’. Cross di Zappacosta per la testa del “pitone” Biancolino che stavolta non sbaglia e porta in avanti i suoi. Oggi sembrava stregata la porta del Catanzaro per Raffaele Biancolino, ma alla fine il bomber di casa ha colpito. Ai padroni di casa un goal sembrerebbe non bastare e così la pressione degli irpini non si ferma. E’ un gran Pisseri a evitare ai suoi di subire altre reti. Un Catanzaro generoso che però subisce addirittura la seconda rete nei minuti di recupero. Il numero nove biancoverde fa irruzione nell’area di rigore giallorossa e batte inesorabilmente un Pisseri che oggi ha salvato in diverse occasioni il Catanzaro. Finisce 2-0 e adesso la capolista, può iniziare a sognare.

Di seguito il tabellino della gara assieme ai risultati alla classifica aggiornata:

AVELLINO – CATANZARO 2-0
(Primo tempo 0-0)

MARCATORI: al 76’ Biancolino (A), al 92’ Castaldo (C).

AVELLINO (4-3-1-2): Fumagalli; Zappacosta, Izzo, Giosa, Pezzella; D'Angelo, Massimo, Angiulli (dal 72’ Herrera); Millesi (dal 54’ Bariti); Biancolino, Castaldo. (Orlandi, Bittante, Bianco, Panatti, De Angelis). All.: Rastelli.

CATANZARO (3-5-1-1): Pisseri; Narducci, Orchi, Sirignano; Fiore, Ulloa, Quadri, Benedetti, Squillace (dall’80’ Carbonaro); Russotto (dal 59’ Conti); Masini (dal 70’ Fioretti). (Faraon, Papasidero, D’Alessandro, Carboni). All.: Cozza.

ARBITRO: Daniele Martinelli di Roma 2 (Assistenti: Remigio Viello di Padova e Diego Regazzo di Treviso).

NOTE – Giornata variabile, terreno di gioco in discrete condizioni. Spettatori 3500 circa (con circa un centinaio di tifosi del Catanzaro) per un incasso non comunicato. Ammoniti Zappacosta, Biancolino, Massimo e Bariti per l’Avellino. Fiore per il Catanzaro. Espulso Sirignano (C) al 58’ per un fallo a palla lontana. Angoli 6-4 per l'Avellino. Recuperi p.t. 2' e s.t. 4'.

 Risultati della 14^ giornata

Avellino Catanzaro 2-0
Benevento Pisa 2-1
Carrarese Nocerina 2-1
Gubbio Andria BAT 1-1
Paganese Latina rinv.
Prato Perugia 2-0
Sorrento Frosinone 2-2
Viareggio Barletta 3-0

 

 Classifica alla 14^ giornata

Avellino
26
Latina*
24
Pisa
24
Frosinone
23
Prato
22
Gubbio
22
Paganese*
20
Viareggio
20
Nocerina
20
Benevento
18
Perugia
18
Catanzaro
15
Andria BAT
14
Carrarese
10
Sorrento
8
Barletta
7

*= una partita in meno

PENALIZZAZIONI:
Andria BAT -2;
Frosinone, Latina e Perugia -1.

VIDEO: "Avellino-Catanzaro 2-0 la videosintesi - 161212"

 

 

 

 

AVELLINO-CATANZARO: COZZA IN SALA STAMPA


 

InfoOggi.it Il diritto di sapere