Prato-Catanzaro 0-0, un punto per la salvezza [VIDEO]

Scarica in PDF
PRATO, 7 APRILE 2013 - Non si fanno male Prato e Catanzaro e portano a casa un punto importante in c...

PRATO, 7 APRILE 2013 - Non si fanno male Prato e Catanzaro e portano a casa un punto importante in chiave salvezza. Entrambe, infatti, si portano a +3 dalla zona play-out. Gara caratterizzata da ben 3 espulsioni e un calcio di rigore sbagliato. Poco spettacolo per il pubblico presente sugli spalti.

Una gara che s’infiamma attorno al 40’ del primo tempo con l’espulsione ai danni di Sirignano e il conseguente rigore assegnato al Prato. I padroni di casa non sfruttano la grossa chance anche grazie alla bella parata di Pisseri. Il Prato riesce addirittura a finire la partita in 9 contro 10. Espulsi, infatti, prima Bisoli (44’) e sul finire di gara De Agostini (86’). Il primo tempo è stato più vivace rispetto al secondo, nella ripresa infatti, si è pensato più che altro a non farsi male. Nutrita presenza di tifosi giallorossi a seguito della squadra calabrese, circa 200 quelli che hanno raggiunto la Toscana. La cronaca.

Al 14’ il primo vero tiro della partita, il tentativo di Benedetti è neutralizzato facilmente da Layeni. Al 16’ Essabr sfiora il vantaggio per i padroni di casa. Cross di Cavagna per la testa del numero dieci toscano, palla alta di poco sopra la traversa. Al 20’ Tiboni ci prova al volo da fuori aerea, palla fuori di un niente a Pisseri battuto. Sarebbe stato un eurogol. Al 36’, sugli sviluppi di un corner battuto da Quadri, ci prova Castiglia dal limite dell’area ma la sua conclusione dal limite dell’area finisce alta sulla porta di difesa da Layeni. Al 38’ altra conclusione verso la porta di casa, il tiro di Russotto però non è preciso. Nel finale di tempo succede di tutto. Al 40’ il Prato si conquista un calcio di rigore a causa di un fallo di mano del già ammonito Sirignano, il quale con la seconda ammonizione raggiunge gli spogliatoi anzitempo. Sul dischetto si presenta Napoli che però si fa ipnotizzare da un grande Pisseri il quale respinge il pallone e tiene in Catanzaro in partita. Passa un minuto e il Catanzaro, nonostante si trovi in inferiorità numerica, sfiora il vantaggio. Masini vede Layeni leggermente fuori posizione e tenta un colpo dalla distanza che becca in pieno la traversa. Al 43’ brutto fallo su Russotto da parte di Bisoli, per l’arbitro è rosso diretto. Si ristabilisce dunque la parità numerica. Prima dell’intervallo il Catanzaro opera due cambi, dentro Orchi e Sabatino che rilevano rispettivamente Squillace e Fiore. 0-0 dopo i primi quarantacinque minuti di gioco.

La ripresa inizia sulla falsa riga del primo tempo. Al 50’ i padroni di casa sfiorano la rete con un bel colpo di testa di Essabr, palla che sfiora il palo ed esce alla sinistra di Pisseri. Al 67’ bel tiro di Carminati dalla distanza, Pisseri controlla il pallone che esce di pochissimo sulla sua destra. Al 73’ ci prova ancora il Prato, ma il colpo di testa da parte di Tiboni finisce abbondantemente alto. All’81’ viene allontanato dalla panchina il mister del Catanzaro, Francesco Cozza, per eccessive proteste. All’86’ Russotto mette in difficoltà la difesa toscana, De Agostini lo stende e ciò gli costa il secondo giallo quindi l’espulsione. Si tratta della terza espulsione di giornata. Finisce 0-0 dopo un secondo tempo quasi privo di emozioni. Un pareggio che, in chiave salvezza, sostanzialmente va bene a entrambe le squadre.

Di seguito il tabellino della gara assieme ai risultati alla classifica aggiornata:

PRATO – CATANZARO 0-0

PRATO (4-3-1-2): Layeni, Corvesi, De Agostini, Bisoli, Saitta (dal 70’ Lamma), Ghinassi, Casini, Cavagna, Napoli (dal 46’ Carminati), Essabr, Tiboni (dall’88’ Cristofari). (Brunelli, Romanò, Palavisini, Cesarini). All.: Esposito.

CATANZARO (4-3-2-1): Pisseri, Catacchini, Squillace (dal 44’ Orchi), Quadri (dal 90’ De Risio), Conti (dal 47’ p.t. Sabatino), Sirignano, Fiore, Castiglia, Masini, Russotto, Benedetti. (Faraon, Papasidero, Carboni, Fioretti). All.: Cozza.

ARBITRO: Gianluca Aureliano di Bologna (Assistenti: Giovanni Pentangelo di Nocera Inferiore e Orlando Pagnotta di Nocera Inferiore).

NOTE – Giornata soleggiata caratterizzata da un forte vento, terreno di gioco in discrete condizioni. Spettatori 980 (circa duecento i tifosi del Catanzaro) per un incasso di 7.661,00 €. Ammoniti Cavagna, Corvesi e De Agostini per il Prato. Conti, Sirignano e Russotto per il Catanzaro. Espulsi Sirignano (C) al 40’ per doppia ammonizione, Bisoli (P) al 44’ per gioco falloso e De Agostini (P) all’86’ per doppia ammonizione. Al 40’ Napoli (P) si fa respingere un calcio di rigore da Pisseri (C). All’81’ viene allontanato dalla panchina l’allenatore del Catanzaro, Francesco Cozza. Angoli 5-5. Recuperi p.t. 2' e s.t. 4'.

Risultati della 26^ giornata

Benevento
Latina
1-0
Carrarese
Andria BAT
0-0
Frosinone
Perugia
0-1
Gubbio
Avellino
2-3
Paganese
Barletta
1-0
Prato
Catanzaro
0-0
Sorrento
Pisa
1-2
Viareggio
Nocerina
0-3

 

Classifica alla 26^ giornata

Avellino  54
Perugia  49
Nocerina  46
Latina  46
Benevento  41
Pisa  40
Frosinone  38
Paganese  35
Prato  33
Catanzaro  33
Gubbio  32
Viareggio  30
Andria  29
Carrarese  17
Barletta  17
Sorrento  17

PENALIZZAZIONI:
Andria BAT -2;
Frosinone, Latina e Perugia -1.

VIDEO: "PRATO-CATANZARO: GLI HIGHLIGHTS"

 

VIDEO: "PRATO-CATANZARO: COZZA IN SALA STAMPA"



VIDEO: PHOTOMUSIC

 

InfoOggi.it Il diritto di sapere