• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Gli auguri di Google per Natale

Puglia

BARI, 26 DICEMBRE 2011 - Quale modo migliore per festeggiare il Natale se non con la musica emblema di tale festività. Il colosso di Mountain View, anche in questa occasione, ha stupito e divertito gli utenti. Dal 24 Dicembre chiunque ha potuto notare la scritta Google in led con su sovrapposte le immagini di un fiocco di neve, un Babbo Natale, una campana, un pupazzo di neve, una candela accesa e un regalo.[MORE]

Le immagini colorate sono state disposte su un fondo nero, così da risaltare maggiormente la vivacità dei loro colori. Il logo appare geniale perché, sotto questi strani personaggi erano posizionati pulsati colorati (rispettivamente di celeste , rosso, giallo, blu,verde e amaranto), pronti ad intonare il tipico canto natalizio: Jingle Bells, su uno sfondo sempre più scuro attorniato da lucine natalizie. Questo “augurio sui generis” da parte del motore di ricerca ci ha accompagnato per la Vigilia di Natale e il 25 Dicembre.

Ma le sorprese da parte del colosso di Mountain View, non sono terminate. A tal proposito, credo sia doveroso ricordare l’easter egg “Let it Snow” che ha entusiasmato grandi e piccini in questi giorni: bastava digitare le parole chiave per godere di una fitta nevicata “virtuale” sul nostro schermo.

Anche quest’anno, inoltre, Google ha permesso la visualizzazione dell’itinerario di Babbo Natale grazie a North American Aerospace Defense Command (NORAD), in collaborazione con Google Map. Sul blog ufficiale di Google, infatti, è possibile leggere: ‹‹Anche quest’anno Google e NORAD si preparano a seguire Babbo Natale nel suo viaggio intorno al mondo, un’impresa non proprio facile data la rapidità fulminea del barbuto Babbo in abiti scarlatti e stivaloni neri.La tradizione dell’inseguimento di Babbo Natale dura da più di 50 anni, da quando il comandante Harry Shoup cominciò a ricevere lettere e chiamate da parte di bambini in cerca di notizie sull’attuale posizione di Babbo Natale.

Oggi, con l’utilizzo di sofisticate tecnologie come radar, satelliti e Babbo telecamere sparse in tutto il mondo NORAD riesce a rintracciare il percorso di Babbo Natale e con l’aiuto di una squadra di elfi ingegneri Google, i dati raccolti vengono trasmessi in tempo reale su Internet per consentire alle famiglie di tutto il mondo di non perdersi neppure una tappa di questo fantastico viaggio. Dalla sera del 24 dicembre sarà possibile seguire Babbo Natale direttamente su Google Maps e Google Earth, dove una scia di punti luccicanti evidenzierà le sue tappe recenti. Prima di partire alla ricerca di Babbo Natale assicuratevi di aver allacciato le cinture installando il plug-in di Google Earth e che le renne siano ai posti di manovra con i rispettivi requisiti minimi di sistema››.

Non ci resta che attendere impazientemente qualche altra idea geniale per S.Silvestro.
 

(Fonte foto: www.leggo.it)

Caterina Gatto