• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Il segreto di una buona pasta è... la Matematica!!

Calabria

CATANZARO, 11 MAGGIO 2014 - All'edizione appena conclusasi a Perugia del Convegno Nazionale di Matematica&Realtà “Esperienze a confronto”, le alunne Elena Scordo e Laura Vero della 3A del Liceo Scientifico “L. Siciliani” hanno conquistato il primo premio della loro categoria (senior) con il lavoro “Buon gusto italiano: un approccio matematico alla cottura della pasta”, realizzato per il laboratorio M&R del prof. Giovanni Corrado e coordinato dal prof. Francesco Scerbo.

La Matematica, assieme a Fisica, Chimica e Informatica, sono stati gli "ingredienti" vincenti di questo lavoro, nato dalla passione verso il piatto principe della tradizione italiana e della dieta mediterranea. Una ricerca bibliografica preliminare ha stimolato particolarmente le giovanissime scienziate: poiché tutte le pubblicazioni sulla “scienza dello spaghetto” fanno ricorso ad equazioni molto avanzate, che richiederebbero approfondite conoscenze di Analisi Matematica, la loro sfida è stata anzitutto costruire e verificare un modello matematico alla portata di studenti di liceo, partendo dal collegamento tra i tempi di cottura e i diametri dei vari formati di pasta sottili e cilindrici, come gli spaghetti.[MORE]
 

Il lavoro di Elena e Laura è stato molto apprezzato anche alla conferenza internazionale “Euromath 2014” tenutasi a Cipro dal 24 al 28 aprile scorsi, grazie al rigore scientifico, condito di curiosità e fantasia, che ha contraddistinto il lavoro.

I successi a Cipro e Perugia sono completati da altri due splendidi risultati di valore internazionale: nella versione inglese, con più specifico riferimento agli aspetti di Fisica, lo stesso lavoro è stato infatti accettato per i due più importanti convegni internazionali di didattica di questa disciplina: GIREP-MPTL 2014 (7-12 Luglio, Palermo) e ICPE 2014(17-22 Agosto, Cordoba - Argentina, dove verrà presentato dal prof. Scerbo).

È la prima volta che un lavoro proposto dallo storico liceo catanzarese sarà presente a un Convegno Internazionale di Fisica.