Serie A: la presentazione della 37ª giornata

10
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
PISA, 23 MAGGIO 2015 - Dopo la finale di Coppa Italia, la Juventus sfida il Napoli. L'Inter si gioca...

PISA, 23 MAGGIO 2015 - Dopo la finale di Coppa Italia, la Juventus sfida il Napoli. L'Inter si gioca un pezzo di futuro a Marassi contro Il Genoa mentre la Samp, a Empoli, vuole vincere per tornare davanti. Lunedì grande attesa per il derby Lazio - Roma.  

In una giornata in cui a giocarsi qualcosa di importante sono solo otto squadre, con due scontri diretti, ci si attendono diversi gol. Si parte alle 18 con la festa della Juventus, che affronta il Napoli nel giorno della premiazione per il quarto scudetto consecutivo e dopo la Coppa Italia conquistata contro la Lazio. In serata sfida molto importante per l'Europa League tra Genoa e Inter mentre domani lunch match al Castellani tra Empoli e Sampdoria. Lunedì alle 18 chiude il match più atteso dell'intera giornata, Lazio - Roma.

Molti delle ambizioni Champions del Napoli passano dallo Juventus Stadium. Gli azzurri di Benitez devono assolutamente vincere altrimenti, in caso di mancato successo e conseguente vittoria della Lazio nel derby, i giochi sarebbero già chiusi. La squadra di Allegri viene da 120’ molto intensi ma vuole festeggiare al meglio il “double” davanti al proprio pubblico. Tra i bianconeri, gli unici titolari a partire dal 1’ dovrebbero essere Morata e Marchisio che all’Olimpico hanno fatto da spettatori a causa di una squalifica. Alle 20.45 partita da dentro o fuori tra Genoa e Inter. I rossoblu domenica hanno superato la Samp e ora, con due punti di vantaggio sui cugini, vogliono mantenere il margine fino alla fine con l’aiuto dei propri tifosi. La squadra di Mancini però ha davvero l’ultima possibilità di rientrare in gioco ma per farlo è obbligata a portare a casa i tre punti. Gasperini, a sorpresa, recupera Perotti mentre il tecnico nerazzurro perde Vidic ma ritrova Hernanes dopo la squalifica.

Domenica si parte alle 12.30 con Empoli - Sampdoria che, per i blucerchiati, rappresenta un’occasione importante di sfruttare lo scontro diretto di Marassi. I ragazzi di Mihajlovic vogliono rifarsi dopo la brutta sconfitta interna con la Lazio e provano a riportarsi al sesto posto dopo una stagione vissuta costantemente in zona Europa League. Sarri chiede ai suoi il massimo impegno dopo le due sconfitte consecutive con Fiorenina e Verona. Alle 15 un match che vale solo per l’onore quello tra le due retrocesse Cesena e Cagliari. I bianconeri hanno chiuso le loro partite tra gli applausi dei propri tifosi mentre per i sardi è stata una stagione da dimenticare con ben tre cambi di panchina. I rossoblu sono davanti di quattro lunghezze e provano quantomeno a chiudere il campionato al terzultimo posto.

Si prospetta una sfida tranquilla anche quella del Bentegodi tra Chievo e Atalanta. I nerazzurri domenica hanno festeggiato la salvezza matematica nonostante la sconfitta mentre la squadra di Maran ha disputato un gran girone di ritorno e vogliono terminare la stagione davanti ai cugini dell’Hellas. Proprio la squadra di Mandorlini è ospite del Parma e cercherà in tutti modi di rimanere davanti ma anche di consentire al bomber Luca Toni di superare Tevez e vincere la classifica dei cannonieri. Con 180 minuti da giocare e quattro punti di vantaggio, prova a conservare il quinto posto la Fiorentina di Montella. I viola stanno vivendo un momento abbastanza agitato e a fine campionato potrebbero perdere l’allenatore campano. In questa giornata dovranno vedersela con il Palermo, nella partita in cui Dybala dirà addio ai propri tifosi prima di passare alla Juventus.

In serata MilanTorino con i rossoneri che cercano di chiudere il campionato davanti ai propri tifosi con una vittoria. Inzaghi dovrebbe rilanciare dal 1’ El Shaarawy con Menez e Bonaventura out per squalifica. Tra i granata, Ventura riproporrà il tandem offensivo composto da Maxi Lopez e Martinez, con il primo grande mattatore della partita di domenica scorsa con il Chievo. Chiude lunedì, alle 18, l’attesissimo derby tra Lazio e Roma che vale una stagione. I biancocelesti sono usciti sconfitti, ma a testa alta, dalla finale di Coppa Italia con la Juventus e ora cercano la vittoria che varrebbe anche il sorpasso ai danni degli odiati cugini. Per la squadra di Garcia, i tre punti vorrebbero dire secondo posto matematico e per farlo, l’allenatore francese, si affiderà a capitan Totti, protagonista assoluto del match d’andata.
 

 

 

 

Programma 37ª giornata
Juventus Napoli   Sabato     18.00
Genoa Inter         "           20.45
Empoli Sampdoria Domenica  12.30
Udinese Sassuolo         "           15.00
Chievo Atalanta         "           15.00
Cesena Cagliari         "           15.00
Parma Verona         "           15.00
Palermo Fiorentina          "           15.00
Milan Torino         "           20.45
Lazio Roma    Lunedì     18.00


Giuseppe Sanzi

InfoOggi.it Il diritto di sapere